Anche per l’Anno Scolastico 2016/2017, così come previsto nel PTOF e nell’ottica delle indicazioni della L. 107 del 2015, la nostra Scuola   intende offrire un ampliamento dell’Offerta Formativa mediante l’organizzazione dei Corsi Extrascolastici destinati agli alunni delle classi seconde, terze, quarte e quinte

La progettualità extrascolastica vuole fornire una adeguata risposta alle aspettative del territorio in cui opera la Scuola e realizzare un’efficace integrazione delle iniziative con le attività curriculari, facendo leva sulle professionalità e le risorse del Circolo Didattico.

Con l’ampliamento dell’Offerta Formativa la Scuola intende:

  • suscitare nell’alunno curiosità ed interesse, favorendo la creatività e l’espressività;
  • potenziare la motivazione ad apprendere attraverso la risoluzione di situazioni di difficoltà e l’apertura alle novità e all’originalità;
  • sviluppare la capacità di esplorazione e di sperimentazione in contesti e situazioni nuovi e in tempi distesi al fine di ampliare le conoscenze e le competenze, rispondendo anche alle finalità di una Scuola Erasmus Plus, quale la nostra;
  • incentivare il lavoro di gruppo per il conseguimento di uno scopo comune;
  • favorire la scoperta di attitudini e inclinazioni.

 

I Progetti Extrascolastici partiranno nel mese di Marzo e coinvolgeranno gli alunni dei vari plessi scolastici che vorranno aderire per 30 o 50 ore pomeridiane. I Corsi saranno i seguenti:

  • Piccoli Artisti Crescono”, per le classi Seconde, curato dall’Ins. Patrizia Di Mauro. Il Progetto intende promuovere un atteggiamento positivo nei confronti dell’Arte e favorire l’avvicinamento dell’alunno ad essa, ampliando le competenze necessarie per realizzare un rapporto creativo e costruttivo con tutte le forme del bello e educando all’osservazione, alla comunicazione e alla produzione creativa.
  • Coro: Italian Music”, per le classi Terze, curato dall’Ins. Teresa Giunta. Il Corso di Canto Corale mirerà a sviluppare le capacità di espressione, socializzazione e comunicazione, ad affinare la percezione, a acquisire tecniche idonee per l’uso della voce e dello strumentario, a eseguire correttamente e a interpretare i brani con originalità e creatività. Si utilizzeranno tecniche coristiche specifiche e si porrà l’accento sulle tradizioni della cultura arcaica, colta e popolare della nostra Musica Italiana.
  • Bibliotecando”, per le classi Quarte, curato dall’Ins. Maria Carmela Rao. Il Progetto intende rendere meglio fruibile il patrimonio librario e documentale della Scuola agli utenti e, in special modo, agli alunni perché la Biblioteca è il luogo deputato all’informazione e alla documentazione, è luogo ideale per promuovere la lettura autonoma e l’attivazione di percorsi personalizzati di apprendimento, attraverso la ricerca e l’uso corretto dell’informazione. Si prevede un collegamento con la Biblioteca Comunale e contatti con esperti del settore.
  • Biblioteca Scolastica”, per le classi Quarte, curato dall’Ins. Maria Domenica Sambataro. Il Corso, con la collaborazione attiva degli alunni, intende produrre un inventario nel quale iscrivere i beni mobili in possesso della Scuola, predisporre strumenti di consultazione sia in formato cartaceo che multimediale. Si procederà mediante la ricerca-azione, la catalogazione, l’etichettatura e la creazione di materiali, spazi e sussidi.
  • Arte: i vasi greci”, per le classi Quarte, curato dalle Ins.ti Santa Bonanno e Tiziana Senna. Una proposta formativa che vuole offrire agli alunni esperienze nuove e stimolanti attraverso la manipolazione dell’argilla, il segno, il colore, la sperimentazione delle tecniche plastiche e, in modo particolare, della modellazione della ceramica. Interconnesso con il programma di Storia, il percorso prevede la conoscenza dell’arte greca e dei recipienti ceramici e la realizzazione di un manufatto vascolare con l’antica tecnica del cercine, in uso sin dal Neolitico.
  • Il flauto in allegria”, per le classi Quinte, curato dall’Ins. Maria Rita Nicoloso. Il progetto intende sviluppare negli alunni la curiosità verso il suono e la musica per far scoprire agli alunni le proprie attitudini musicali, cimentandosi precocemente con la pratica strumentale e divenendo, così, protagonisti di una esaltante esperienza multisensoriale con il flauto dolce. Attraverso attività ludiche si accompagneranno gli alunni alla percezione e all’interiorizzazione delle strutture musicali e all’uso degli elementi fondamentali della grammatica musicale.
  • Danza: laboratorio di emozioni”, per le classi Quinte, curato dall’Ins. Rosalba Toscano. Il Progetto, in simbiosi con il Corso di Teatro, si propone di accompagnare gli alunni a saper esprimere creatività e personalità attraverso il ritmo, la voce, il corpo. Fondata sul rispetto delle regole, la danza di gruppo, inserita in un contesto di drammatizzazione, sviluppa fiducia in se stessi e negli altri e migliora l’autostima. Si prevedono ampi momenti di esibizione nello spettacolo teatrale di fine anno scolastico.
  • “Teatro: I compromessi sposi”, per le classi Quinte, curato dall’Ins. Carmelo Genovese. Il laboratorio di teatro intende addestrare gli alunni nell’ acquisizione di linguaggi anche non verbali e rinforzare le abilità legate alla Lingua. Partendo dalla progettazione, attraverso tappe di lavoro attentamente programmato, gli alunni realizzeranno un prodotto finito, in un’ottica di cultura e servizio per l’utenza scolastica e si avvieranno a padroneggiare espressioni verbali e non verbali attraverso l’espressione corporea, la danza creativa e collettiva, il canto, la produzione sonora. Si prevede la rappresentazione teatrale al teatro Comunale a fine anno scolastico.

 

Gli alunni che vorranno partecipare ai suddetti Corsi dovranno compilare un modulo fornito dalla Scuola e essere autorizzati dai genitori.

Print Friendly, PDF & Email

I commenti sono chiusi.